I Nostri Servizi

1. Progettazione Architettonica

Dal punto di vista ambientale, ogni intervento capace di modificare un luogo produce effetti, presenti e futuri, sul contesto urbanistico ed ambientale in cui è inserito. Detto contesto costituisce un bene comune, inteso come espressione del patrimonio collettivo di valori storici, culturali, architettonici ed ambientali, rappresentativi dell’identità propria di ogni luogo e di ciascuna comunità, valori riconoscibili e condivisi che vanno preservati e trasmessi alle generazioni future.
La qualità delle opere che intervengono nel territorio urbano, in quello periurbano e nell’ambiente naturale ed agricolo, assume una propria rilevanza pubblica che i progettisti devono tenere in massima considerazione facendo si che le loro opere siano compatibili e diventino parte integrante dei paesaggi modellati dalla storia.

Il progetto dovrà curarsi della sostenibilità ambientale e dell’inserimento nel contesto urbanistico, ma anche della buona qualità architettonica e alla conformazione del paesaggio, stando attenti alle sue caratteristiche e alle variazioni altimetriche.

2. Direzione Lavori e Sicurezza nei cantieri

Il direttore dei lavori è la figura scelta dal committente, per seguire l’andamento regolare del cantiere.

Il direttore dei lavori deve stilare un verbale di apertura del cantiere, redigere periodici verbali anche fotografici sull’esito dei lavori, deve verificare la correttezza del progetto e segnalare al committente eventuali correzioni necessarie al buon esito dei lavori. Inoltre, è il responsabile della corretta esecuzione delle opere e sorveglia che il progetto venga rispettato. Attraverso visite periodiche al cantiere sorveglia che tutte le indicazioni del progetto siano attuate correttamente, impartendo anche per iscritto le necessarie disposizioni al capocantiere. Alla fine dei lavori il direttore rilascia un certificato di corretta esecuzione e presenta al comune (qualora fosse necessaria) la richiesta del rilascio di agibilità, corredando la domanda delle apposite certificazioni.

La direzione dei lavori può non comprendere la gestione della sicurezza nel cantiere, per la quale i responsabili in tal caso sono, ciascuno per la parte ad essi riguardante: il committente, il responsabile dei lavori, il coordinatore in fase di esecuzione.

3. DOCFA e Catasto

Per il catasto edilizio urbano la normativa catastale e fiscale impone ai soggetti titolari di diritti reali sulle unità immobiliare di presentare in catasto, entro predefiniti termini, la dichiarazione delle nuove costruzioni.
Le persone ed enti devono presentare al Podestà del comune ove gli immobili sono situati, entro il giorno che sarà fissato con decreto del Ministro delle finanze, una planimetria di detti immobili in scala non inferiore a 1: 200, dalla quale si rilevi anche la ubicazione di ciascuna unità immobiliare rispetto alle proprietà confinanti e alle strade pubbliche e private. Con l’introduzione della Procedura DOCFA, il libero professionista deve proporre anche una rendita per ciascuna unità immobiliare.
La procedura DOCFA fornisce anche una rendita automatica, determinata da uno specifico algoritmo. Tuttavia in alcuni casi la rendita proposta dalla procedura automatica potrebbe non risultare coerente con la reale redditività immobiliare che competerebbe all’unità oggetto di accertamento anche con riferimento a quelle di unità immobiliari similari già censite.

4. Interior Design

L’Interior Design è la progettazione degli spazi e degli oggetti d’uso comune all’interno di un luogo chiuso, sia esso un’abitazione privata, un esercizio commerciale, uno spazio ricettivo, un ambiente di lavoro.

Comunemente si associa all’interior designer una figura più simile ad uno stilista d’interni, ma in realtà il progettista presta particolare attenzione agli aspetti pratici e funzionali del vivere la casa, ad esempio che i mobili abbiano il giusto dimensionamento, che siano rispettati gli spazi di passaggio, che gli arredi siano disposti in modo comodo e funzionale, che i materiali e le tecnologie siano di buona qualità, che non ci siano potenziali pericoli per la salute di chi usufruirà di questi ambienti,l’abbattimento delle barriere architettoniche, la ristrutturazione architettonica e l’ammodernamento per nuove destinazioni d’uso, che ci sia un buon isolamento acustico, un buon rapporto fra consumi energetici e comfort, che tutto l’ambiente sia in armonia tra l’ingombro degli spazi pieni e l’utilizzo degli spazi vuoti.

5. Certificazioni Energetiche e Perizie di stima

La certificazione energetica degli edifici è una procedura di valutazione volta a promuovere il miglioramento del rendimento energetico degli edifici in termini di efficienza energetica, grazie all’informazione fornita ai proprietari e utilizzatori, circa i suoi consumi energetici richiesti per mantenere determinate condizioni ambientali interne. Essa fa parte delle misure volte alla tutela dell’ambiente, sia per un conseguente freno all’utilizzo delle risorse naturali, sia per un desiderabile contenimento delle emissioni clima alteranti. Si tratta di un documento redatto da un tecnico abilitato, chiamato gergalmente certificatore energetico, che tiene conto della caratteristiche architettoniche dell’edificio, dei prospetti, della zona climatica, dell’affaccio delle singole facciate, del tipo di riscaldamento e di tutto ciò che può influire sui consumi energetici. Diverse nazioni in tutto il mondo hanno creato dispositivi capaci di calcolare l’efficienza energetica degli edifici: l’Unione Europea ha emanato una serie di direttive per dare ai singoli stati membri dispositivi simili per la valutazione energetica.

Cerchi un servizio di consulenza "esclusivo"?

Siamo pronti a dare vita alle vostre idee!

Compila questo form, esponici la tua idea …al resto ci pensiamo noi. Richiedi una consulenza mirata e gratuita per il tuo progetto!